CARTA VERDE

La carta verde è il certificato di assicurazione internazionale che permette ad un veicolo di entrare e di circolare in un paese estero essendo in regola con l'obbligo dell'assicurazione RCA (Responsabilità Civile Auto).
I residenti in Italia possono richiederla al proprio assicuratore RCA.
Se l'automobilista non ha con sé una carta verde valida, deve acquistare, alla frontiera del Paese che intende visitare, un'apposita polizza temporanea: solo così gli sarà possibile entrare in quel Paese.

La carta verde non è necessaria in: Andorra, Austria, Belgio, Danimarca, Cipro, Croazia, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

La carta verde è necessaria per i seguent Paesi: Albania, Bielorussia, Bulgaria, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Romania, Serbia e Montenegro, Tunisia, Turchia, Ucraina.

Le informazioni di dettaglio relative ai singoli Paesi possono essere consultate sul sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it, selezionando il Paese di interesse e scegliendo la voce "Viabilità".

La delega a condurre è consigliabile, quando si va all'estero, guidando un veicolo di cui non si è proprietari.
La delega a condurre all'estero è rilasciata dal proprietario dell'auto e deve essere autenticata dal notaio.